ZUCKERBERG: "PER INTERNET SERVONO NUOVE REGOLE CONDIVISE"

Il Ceo di Facebook: “È necessario un ruolo più attivo per governi e autorità di regolamentazione. Aggiornando le norme di Internet, possiamo preservare ciò che c’è di meglio, proteggendo al tempo stesso la società da danni più gravi”
L’editoriale di Mark Zuckerberg pubblicato ieri sul Washington Post (e ovviamente anche su Facebook), segna un momento storico. Dopo molti sforzi per controllare i contenuti sul suo social network, che nel frattempo è arrivato a contare 2,3 miliardi di persone, il fondatore e Ceo chiede aiuto. Lo fa, come sempre, puntando più sull’opportunità che sul problema: è impossibile immaginare di cancellare i contenuti dannosi o inappropriati da Facebook e dalle altre piattaforme online - scrive -, dunque bisogna prenderne atto e scrivere nuove regole.

Continua a leggere: Zuckerberg: “Per Internet servono nuove regole condivise” - La Stampa

Leggi anche: Dopo la strage di Christchurch, Facebook chiede aiuto a Governi e organizzazioni