LO STALKER STAVOLTA E' IL FRATELLO
Cossatese di 54 anni che verrà processato per aver reso la vita impossibile alla sorella più giovane

Lo stalking non si configura solo nel contesto di una relazione sentimentale. Se è vero che le vittime sono quasi sempre partner e soprattutto ex, in particolar modo donne, oggetto di attenzioni morbose se non addirittura violente da parte dell’ex compagno o marito, è anche vero che il reato di atti persecutori può configurarsi in svariati modi.

Lo stalker? Il fratello
Stavolta gli atti persecutori sarebbero stati commessi da un fratello nei confronti della sorella. I fatti sono recenti in quanto la denuncia in Procura risale a meno di un anno fa. Tutto si è svolto nel Cossatese tra un fratello di 54 anni ospite a casa della sorella più giovane che avrebbe continuamente aggredito, insultato e minacciato anche di morte. Al punto -scrive il Pubblico ministero nel capo d’accusa- «da condizionarne (della sorella, ndr) negativamente lo stile di vita facendole casualmente insorgere un grave stato di ansia e di timore per la propria incolumità…».

https://ecodibiella.it
https://www.facebook.com/ECODIBIELLA