UNGHERIA, TUTTE CONTRO ORBAN

Stanno protestando contro la sua politica populista e nettamente maschilista, e vogliono essere ascoltate. Il fronte è compatto, e supera anche le divisioni fra i partiti

Monica Coviello
L’ultimo weekend, in circa 15 mila sono scesi in piazza. Gli ungheresi hanno cominciato quella che, da almeno 10 anni a questa parte, è la protesta più grande del Paese. Sono tutti uniti contro Orban e il suo partito Fidesz, che il 12 dicembre hanno approvato una riforma del codice del lavoro che è già stata ribattezzata «legge sulla schiavitù»: ai lavoratori si chiede di aumentare gli straordinari da 250 a 400 ore, se il datore lo esige. Non solo: si triplica il tempo entro i quali queste ore aggiuntive devono essere pagate (fino a tre anni).
Ma la piazza contro Orban è soprattutto delle donne: in un Paese in cui la politica populista ha un sapore nettamente maschilista (il partito Fidesz ha 133 parlamentari, di cui solo 11 sono donne), e i dibattiti sulle donne riguardano solo il contesto della vita familiare, l’opposizione viene espressa da un fronte unito, soprattutto femminile.
«Vogliamo mandare un messaggio: le parlamentari e in generale le donne, in Ungheria, dovrebbero essere ascoltate», ha spiegato Ágnes Vadai, deputata della Coalizione Democratica. Diverse migliaia di manifestanti hanno marciato verso il quartier generale della televisione di stato ungherese, dopo i discorsi di domenica. Un gruppo di parlamentari donne si è accampato all’interno, tentando senza successo di poter leggere una lista di richieste e istanze in televisione. Diverse di loro sono state malmenate dalle guardie di sicurezza e mandate in strada. «Pensavo che non avrebbero toccato una donna. Lo hanno fatto, invece», ha detto Bernadett Szél, parlamentare indipendente che è stata espulsa dall’edificio.
Ma le parlamentari non hanno nessuna intenzione di arrendersi: continueranno a fare pressione, come promettono: «Sentirete parlare molto del potere delle donne anche in futuro», assicura Szél.

Continua a leggere: Ungheria, tutte contro Orban - Vanity Fair

VIDEO: Ungheria di nuovo in piazza contro Orban | Euronews