VIOLENZA SULLE DONNE: LE LEGGI CI SONO, MA È DIFFICILE APPLICARLE

Presentato il "Rapporto Ombra" sull'applicazione della Convenzione di Istanbul: tanti problemi aperti e una cultura sessista che complica tutto

Ilaria Dioguardi
Il 26 febbraio a Roma è stato presentato a Roma il “Rapporto Ombra” delle associazioni di donne sull’applicazione della Convenzione di Istanbul, cioè la (Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica del 2011, ratificata dall’Italia con la Legge 77/13). Il rapporto è frutto del lavoro di esperte di 25 associazioni di donne e di professioniste singole coordinate da D.i.Re, Donne in Rete contro la violenza, che si sono unite per approfondire lo stato dell’applicazione della Convenzione del Consiglio d’Europa (ratificata in Italia nel 2013) sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica in Italia.
Dal “Rapporto Ombra” emerge come la legislazione in materia in Italia non sia attivata in modo efficace per dare risposte concrete alle donne e ai figli, che chiedono aiuto per uscire dalla violenza. Il “Rapporto Ombra”, peraltro, non è solo una raccolta dati, ma è la dimostrazione della grande cultura delle realtà coinvolte, la prova della grande risorsa di esperienze e di competenze delle associazioni, coordinate da D.i.Re e dai centri antiviolenza. Fotografa l’Italia come capace di intervenire in materia in campo normativo, ma incapace di applicare le leggi. E l’informazione è attenta al tema, ma lo racconta in termini spesso voyeuristici.

Continua a leggere: violenza sulle donne: le leggi ci sono, ma è difficile ... - Reti Solidali