NASCE A PALERMO UNA RETE DI LAVORO TRANSNAZIONALE CONTRO LA TRATTA DI ESSERI UMANI

“Insieme ad Aoi, l'Associazione delle organizzazioni italiane di cooperazione e solidarietà internazionale, chiederemo un incontro con i rappresentanti di Politica Estera e di Sicurezza Comune dell’Unione Europea, per presentare una proposta concreta grazie a quanto emerso in questi giorni di lavoro”. È il messaggio che Sergio Cipolla, presidente di Ciss – Cooperazione internazionale sud-sud, ha lanciato dalla sessione conclusiva della conferenza internazionale “Prevenire la tratta di esseri umani”, una tre giorni di incontri a cui hanno aderito più di 200 soggetti coinvolti a vario titolo nel contrasto del fenomeno della tratta, dall’immigrazione della Nigeria, all’ambasciata nigeriana a Roma, dalla questura di Palermo, al Comune di Palermo e alla Regione Siciliana. Oltre alla fitta rete di delegazioni nigeriane, presente anche Aoi, associazione che raggruppa più di 300 ong italiane.
La conferenza ha creato per la prima volta l’opportunità di un incontro tra istituzioni e società civile, europee e nigeriane, per favorire uno scambio di dati, pratiche e modelli e rendere concreto l’impegno a implementare una rete transnazionale che lavori in modo coordinato a nuove forme di cooperazione per la tutela congiunta dei diritti umani.
“Abbiamo riunito un enorme patrimonio di partenariati -continua Cipolla- e chiediamo indistintamente a tutte le organizzazioni che hanno partecipato di aiutarci a trasformare quanto fatto in questi giorni in un programma di cooperazione per la lotta alla tratta con attività contemporaneamente in Nigeria e in altri Paesi europei”.

Continua a leggere: Nasce a Palermo una rete di lavoro transazionale contro la tratta di ...