I CONSIGLI DI SCRITTURA DI J.K. ROWLING
J.K. Rowling, la celebre autrice di Harry Potter, famosa in tutto il mondo, dà suggerimenti e consigli agli scrittori in erba

MILANO – J.k. Rowling è una delle voci più importanti nel panorama letterario internazionale in particolare grazie alla saga di Harry Potter, che ha incantato milioni di lettori di tutto il mondo. Per la scrittrice scrivere è strettamente legato a vivere, tanto da sentire il bisogno di perdersi in mondi fittizi e distaccarsi dal mondo reale. Per scrivere la saga di Harry Potter, J.K. Rowling ha speso letteralmente ogni ora di ogni giorno pensando ai personaggi, alle trame, e ai colpi di scena. Non solo: J.K. Rowling scrive anche sotto pseudonimo: è di recente uscita “Bianco letale” il quarto romanzo giallo della saga scritta dall’autrice sotto lo pseudonimo di Robert Galbraith. Di recente, in un’intervista l’autrice ha suggerito dei consigli agli scrittori in erba: ecco dunque quello che uno scrittore deve tenere a mente secondo J.K. Rowling.

Leggi anche: Scrivere migliora la vita: ecco i 10 benefici della scrittura

Leggere
Secondo la scrittrice la lettura è molto importante per gli scrittori più giovani. Non si può pensare di essere un buon scrittore senza essere un lettore devoto. Leggere è il modo migliore per capire cosa rende un libro un buon libro. Segnarsi quindi in un romanzo cosa funziona e cosa non funziona, oppure cosa è geniale e perché può essere di grande aiuto. Inizialmente probabilmente ci sarà il rischio di imitare il proprio scrittore preferito quando si scrive, ma è un ottimo metodo per imparare. Con il tempo, emergerà la propria voce distintiva.

Continua a leggere: I consigli di scrittura di JK Rowling - Libreriamo

Leggi anche: Leggere molto aiuta a scrivere bene