SPOSE BAMBINE: LA STORIA DI MAY, BARATTATA DAL FRATELLO

VIETNAM – Barattata, come una cosa, come un oggetto. L’essere ridotta, minimizzata e sfruttata come un bene da “spendere” per ottenere in cambio pochissimi soldi e alcolici è quanto accaduto alla piccola May un giorno qualsiasi mentre andava a scuola. Capita spesso alle donne di essere usate in cambio della vita di un altro, di essere sacrificate per le ingerenze degli uomini. Capita anche nel nostro paese, in Italia, ma capita ancora di più nei paesi del mondo in via di sviluppo. GUARDA LA GALLERY

Improvvisamente un ragazzo sale sull’autobus e la “sceglie” come si fa con i pomodori al mercato, con i prodotti su uno scaffale. Ad autorizzarlo è la sua maggiore età e il suo essere “maschio”. Lui può decidere di prelevare quella bambina e portarla in un luogo sicuro e segreto per sposarla. Fuori dall’autobus il ragazzo è accompagnato da altri due complici che lo aiutano a preservare il “bottino”. Intanto la piccola May spera di vivere liberamente come prima, ma ogni sua speranza svanisce per colpa di un altro uomo: suo fratello che, dopo pochi giorni, scopre il nascondiglio del rapitore e comincia a pretendere la “restituzione” della sorella. Il rapitore però è uomo di mondo e sa come far leva su un piccolo e inesperto ragazzo che non ha nulla. In cambio della sorella gli offre pochi soldi e qualche alcolico. Il ragazzo è pronto ad essere svezzato al mondo con un boccale di birra. Avrà bevuto poco al seno materno se gli sembra più sicura e giusta questa strada segnata dalla vendita a poco prezzo della sua stessa sorellina.
La storia orribile di May è avvenuta in Vietnam, in mezzo ad una vegetazione paradisiaca. E’ tra le foglie verdi di speranza che si è consumato l’infermo, lo stesso inferno vissuto da 39 mila bambine ogni giorno. Tante sono le piccole spose a cui viene rubata l’infanzia da pedofili superiori alla legge o autorizzati da essa. E’ la bolgia delle spose bambine e comprende numerosi paesi al mondo, nell’indifferenza di tutti. (Maria Melania Barone, 18 maggio 2014)

http://news.you-ng.it